TEATRO

Da quanto faccio Teatro con la T maiuscola, quello che si fa come lavoro  ? Se considero anche le esperienze fatte dirigendo il Centro Universitario Teatrale di Firenze e la frequenza alla Scuola di recitazione della russa bianca Tatiana Pavlova scopro che sono cinquant’ anni tondi tondi… Ne ho fatte delle cose da allora, sia come attore sia come regista, aggiungendo al teatro la televisione, il cinema, la radio, la lirica, lo scrivere testi, la pubblicità, lavorando con compagni straordinari e - a volte -  maestri di vita, celebri e meno celebri che fossero.   Insomma ho fatto tutto quello che concerne questo straordinario lavoro dello spettacolo vissuto per campare non soltanto di sogni… Ma proprio per conservare i sogni a chi, come me, ha scelto di sognare lavorando ho fatto anche parte del Sindacato Attori Italiani occupandomi  ufficialmente di far rispettare le normative che regolano la mia professione…Direi dunque che ho fatto – e ancora faccio – del mio meglio per essere quello che avevo sperato di essere: un uomo che racconta ad altri uomini storie immaginarie in cui tutti possano riconoscere qualcosa della propria realtà.


Di tutto questo “ fatto “ compilare un catalogo curriculum  ? No,mi bastano i poderosi album di ritagli conservati. Tanto, a questo punto, ho anch’io - un grande avvenire dietro le spalle , vero Vittorio ?…